Fornace


Comune di Fornace – (TN)

Informazioni

  • Codice Catastale: D714
  • Codice Istat:
  • CAP: 0
  • Numero abitanti: 1323
  • Altitudine: 0
  • Superficie: 0
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Fornace (Fornàs in dialetto trentino), è un comune italiano della provincia di Trento.

È un paese molto antico e viene ricordato in alcuni documenti dell’845.

Sicuramente romano, al Maso Saro di Fornace furono rinvenute antiche tombe con resti umani e monete di Domiziano, Traiano, Tito ed altri imperatori romani.

Deve molto probabilmente il suo nome alla presenza delle fornaci per la cottura e la fusione dell’argento che si estraeva in epoca medioevale ed alto medioevale dalle gallerie chiamate in gergo “canope” del Montepiano e del vicino monte Calisio.

Il paese di Fornace apparteneva alla Magnifica Comunità Pinetana fin dal Secolo XII, ma già nel XIII secolo è governata da un sindaco proprio e da un giurato. Il 29 aprile 1519 il comune di Fornace si stacca definitivamente dalla comunità Pinetana rideterminando i propri confini territoriali.

È luogo di una certa importanza in epoca longobarda e, soprattutto, franca.

La storia del paese è stata segnata da un notevole flusso migratorio che, a partire dalla seconda metà dell’ 800 ha costretto circa il 20% della popolazione ad emigrare in America (soprattutto Brasile ed Argentina) e Centro Europa (Belgio e Svizzera), alla ricerca di un futuro migliore e nuove prospettive di vita.

Lo stemma si blasona: “D’oro alla torre scalare di uno in porfido, murata di nero, merlata alla ghibellina di sei pezzi alla balconata e di quattro in sommità, aperta del campo ai piani terreno e primo”.

Nota di Bruno Fracasso

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“D’oro alla torre scalare di uno in porfido, murata di nero, merlata alla ghibellina di sei pezzi alla balconata e di quattro in sommità, aperta del campo ai piani terreno e primo”.

Colori dello scudo:
oro
Oggetti dello stemma:
pezzo, piano primo, piano terreno, porfido, torre scalare
Attributi araldici:
alla balconata, alla sommità, aperto, merlato alla ghibellina, murato

Gonfalone ridisegnato


Disegnato da: Bruno Fracasso

Gonfalone Ufficiale


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo Araldico


“Drappo del rapporto di 1:2 tagliato di rosso e di bianco; caricato al centro dallo stemma comunale munito dei suoi ornamenti sottostante l’aurea scritta “Comune di Fornace”; bordato e frangiato d’oro appeso ad un bilico unito ad un’asta – foderata di velluto rosso ornato di spirale d’oro – mediante un cordone a nappe d’oro”.

Colori del gonfalone: bianco, rosso
Partizioni del gonfalone: tagliato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 11757 di concessione – 30/10/1987

      di Trento

    • Decreto del Capo del Governo (DCG) – 24/09/1931

      Decreto firmato da Benito Mussolini