Finale Emilia


Città di Finale Emilia – (MO)

Informazioni

  • Codice Catastale: D599
  • Codice Istat:
  • CAP: 41034
  • Numero abitanti: 16072
  • Nome abitanti: finalesi
  • Altitudine: 15
  • Superficie: 15
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 35.4

Storia dello stemma e del comune

La posizione strategica al confine tra i territori di Ferrara, Modena e Bologna (dal latino “finalis”: col significato di “ultimo confine”) ha dato origine al toponimo FINALE, che dal 1863 ha assunto il determinante EMILIA (1).

Lo stemma, antico ma formalmente concesso con Decreto del Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat solo il 10 giugno 1964, cosi’ blasona: “Campo di cielo, al castello al naturale torricellato di tre pezzi, il mediano piu’ elevato, aperto e finestrato di nero, nascente da uno specchio d’acqua al naturale caricato di un’oca di bianco nuotante”.

Abitualmente si interpreta il pinnipede come un “cigno”, ma la figura antica, ripresa correttamente dal blasone ufficiale e’ un’oca(2). L’allusione e’, con tutta evidenza, al celebre episodio delle oche che col loro schiamazzo avvertirono le sentinelle dell’attacco dei barbari al Campidoglio di Roma e sta a sottolineare la virtu’ militare e la fedelta’ agli Estensi del borgo. La figurazione si riferisce anche alla struttura urbana della cittadina, anticamente caratterizzata dai numerosi canali e ponti, al punto da essere definita “la Venezia degli Estensi” (3).


Note di Massimo Ghirardi
Vedi anche la voce “Oca” nel Dizionario del sito.

(1)Allora era FINALE NELL’EMILIA, la preposizione articolata e’ stata eliminata nel 1940.
AA.VV. , DIZIONARIO DEI NOMI GEOGRAFICI ITALIANI, TEA/UTET 1992

(2)meno corretta la definizione di “bianco”: secondo la tecnica araldica dovrebbe essere argento.

(3)Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, GLI STEMMI DEI COMUNI E DELLE PROVINCE DELL’EMILIA-ROMAGNA, IBC

Il titolo civico al Finale (oggi Finale Emilia) è stato concesso con
Motu Proprio di Francesco III d’Este Duca di Modena del 30 gennaio 1779

Stemma Ridisegnato


Fonte: Giovanni Giovinazzo

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“Campo di cielo, al castello al naturale torricellato di tre pezzi, il mediano piu’ elevato, aperto e finestrato di nero, nascente da uno specchio d’acqua al naturale caricato di un’oca di bianco nuotante”.

D.P.R. 10 giugno 1964

Colori dello scudo:
campo di cielo

Gonfalone ridisegnato


Disegnato da: Bruno Fracasso

Gonfalone Ufficiale


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo Araldico


“Drappo tagliato di bianco e di azzurro…”

Profilo Araldico

“Drappo tagliato di bianco e di azzurro…”

bandiera ridisegnata

Disegnato da: Massimo Ghirardi

bandiera Ufficiale
no bandiera
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 13/03/1964