Cossogno


Comune di Cossogno – (VB)

Informazioni

  • Codice Catastale: D099
  • Codice Istat:
  • CAP: 0
  • Numero abitanti: 595
  • Altitudine: 0
  • Superficie: 0
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

  • Altre informazioni:

    Il toponimo di Cossogno, secondo gli studiosi, deriverebbe personale romano Cossonius.

     

    Le prime documentazioni risalgono alla metà del XII secolo, dove è attestata l’esistenza di una comunità organizzata, soggetta feudalmente ai Moriggia, ma con propri rappresentanti e un consiglio che si riuniva nella chiesa parrocchiale, intitolata a San Brizio.

     

    Il 13 maggio 2018 si è tenuto il referendum per la progettata fusione con la confinante città di Verbania; tuttavia i votanti al referendum non sono stati però sufficienti per raggiungere il quorum stabilito.

     

    Lo stemma del Comune di Cossogno è stato concesso con RD del 22 maggio 1942, e all’epoca prevedeva anche l’immancabile “Capo del Littorio”, il blasone ufficiale è:

     

    D’argento all’albero di verde, sradicato, alla fascia d’azzurro caricata di una trota al naturale posta in fascia. Ornamenti esteriori da Comune”.

     

    L’albero è definito genericamente di “verde” e, a rigore, dovrebbe avere anche il tronco di quel colore. È invalso però l’uso di riferire la colorazione alla chioma.

     

    Il gonfalone è costituito da un drappo partito di bianco e d’azzurro.

     

    In realtà il Comune ne usa abitualmente una versione leggermente diversa, senza la pezza fascista che si può blasonare: “troncato di cielo e d’argento, all’albero sradicato al naturale attraversante sul tutto la fascia d’azzurro caricata dalla trota al naturale posta in fascia”.

     

     

     

    Nota di Bruno Fracasso e Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini




Profilo araldico


“D’argento all’albero di verde, sradicato, alla fascia d’azzurro caricata di una trota al naturale posta in fascia. Ornamenti esteriori da Comune”.

Colori dello scudo:
argento
Oggetti dello stemma:
albero, trota
Pezze onorevoli dello scudo:
fascia
Attributi araldici:
caricato, posto in fascia, sradicato

Gonfalone ridisegnato


Disegnato da: Bruno Fracasso

Gonfalone Ufficiale


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo Araldico


“Drappo partito di bianco e d’azzurro…”

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Regio Decreto (RD) di concessione – 22/05/1942