Colfelice


Comune di Colfelice – (FR)

Informazioni

  • Codice Catastale: C836
  • Codice Istat:
  • CAP: 0
  • Numero abitanti: 1893
  • Altitudine: 0
  • Superficie: 0
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Territorio storicamente legato al feudo di Rocca d’Arce, del quale seguì le vicende, prima sotto il dominio dei Della Rovere (1475) poi dei Boncompagni (1579).

 

Il villaggio di Coldragone, fu costruito nel 1583 per volontà del duca Giacomo Boncompagni per dare impulso alla coltivazione delle sue terre. Il nome si ispira allo stemma dei Boncompagni, recante l’immagine di un drago, che è stato ripreso anche nello comunale, raffigurante appunto “un drago verde, linguato, illuminato di rosso, che si erge sul tetto di una casa, anch’esso di colore rosso, fondata su una collina al naturale in campo d’oro“.

 

Distrutto da un violento terremoto nel 1654 e abbandonato, venne riedificato per impulso del duca Gaetano Boncompagni solo nel 1746, dotandolo di due chiese, quella di San Giuseppe e quella di San Gaetano.

 

Nel 1923 Coldragone e Villafelice, già frazioni di Roccadarce vennero distaccate e unite nel comune autonomo che derivò il nome proprio dalla fusione dei due nomi: Colfelice. A Coldragone ha sede il municipio, ma i due centri si sono ormai fusi anche urbanisticamente.

 

Lo stemma e il gonfalone comunale sono stati concessi con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3360 del 16 novembre 1976, si blasona: “[d’oro a] … un drago verde, linguato, illuminato di rosso, che si erge sul tetto di una casa, anch’esso di colore rosso, fondata su una collina al naturale”.

 

È gemellato con il Comune spagnolo di Villafeliche.

 

 

Nota di Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Fonte: Giovanni Giovinazzo

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


Raffigura un drago verde, linguato, illuminato di rosso, che si erge sul tetto di una casa, anch’esso di colore rosso, fondata su una collina al naturale.

Dallo statuto comunale

Colori dello scudo:
oro

Gonfalone ridisegnato


Disegnato da: Bruno Fracasso

Gonfalone Ufficiale


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo Araldico


“Drappo di verde…”

Colori del gonfalone: verde

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) n. 3360 di concessione – 16/11/1976