Ceresole Reale


Comune di Ceresole Reale – (TO)

Informazioni

  • Codice Catastale: C505
  • Codice Istat:
  • CAP: 10080
  • Numero abitanti: 164
  • Nome abitanti: ceresolini, les birus (francoprovenzale)
  • Altitudine: 1620
  • Superficie: 1620
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 80.0

Storia dello stemma e del comune

Ceresole (Cérisoles in provenzale) è un piccolissimo Comune della Valle dell’Orco, nel territorio della Città Metropolitana di Torino. Di probabile origine celtica fu successivamente romanizzata. Fu a lungo soggetta ai Valperga.

Il toponimo potrebbe derivare dalla presenza di diversi alberi di ciliegie selvatiche, come sembrerebbe testimoniare il diminutivo latino “Ceresiolæ” (“piccole cigliege”).

Dal 1862 ha assunto il determinante toponomastico Reale, per concessione regia di Vittorio Emanuele II, che godeva i diritti di caccia allo stambecco e al camoscio. Due stambecchi fanno anche da “tenenti” allo stemma comunale (che è quello di Casa Savoia) con tanto di corona regia, privilegio che condivide con Venaria Reale.

Nel 1854 lo stesso monarca istituì la Riserva Reale di Caccia del Gran Paradiso, mediante la cessione al sovrano del diritto di caccia da parte di alcuni comuni della Valle d’Aosta e del Canavese, che avrebbe esercitato in esclusiva l’attività venatoria. Il 3 dicembre 1922 con il Regio Decreto la Riserva reale veniva donata allo Stato Italiano affinché divenisse un Parco per la salvaguardia delle bellezze naturali: nasceva così il Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Nota di Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Fonte: Claudio Santacroce

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo Araldico


Non ancora una blasonatura

Colori dello scudo:
rosso
Pezze onorevoli dello scudo:
croce

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,