Canelli


Città di Canelli – (AT)

Informazioni

  • Codice Catastale: B594
  • Codice Istat:
  • CAP: 14053
  • Numero abitanti: 10722
  • Nome abitanti: canellesi
  • Altitudine: 157
  • Superficie: 157
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 27.1

Storia dello stemma e del comune

Storicamente lo stemma in uso da parte del Comune di Canelli è composto da uno scudo azzurro al cane rampante, collarinato, sormontato da una corona marchionale il tutto d’oro. Lo scudo è abitualmente posto entro un complesso “cartoccio” entro il quale sono inserite due canne palustri verdi, ed è accompagnato dal motto “Ad Praeclara”.

Il “cane”, adottato in funzione “parlante” in connessione con il toponimo, compare abbastanza tardi: il documento più antico giunto fino a noi è un manifesto comunale del 1869, ma sul campanile della chiesa parrocchiale di San Tommaso, risalente al XVII secolo, è presente una banderuola raffigurante il cane rampante, già con collare.

Anche le canne palustri sono state scelte per l’assonanza con il toponimo: infatti, secondo alcuni studiosi, il nome CANELLI sarebbe connesso all’abbondanza di canne propria di questo territorio, derivato quindi dalla locuzione “Locus ex [o in] CANNELLIS” (‘luogo dalle [o nelle] piccole canne’).

Canelli, secondo Comune della provincia per numero di Abitanti, è stata insignita del titolo di “città” formalmente solo il 24 febbraio 1967, con Decreto del Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat.


Nota di Massimo Ghirardi e Massimo Ciccarelli

Stemma Ridisegnato


Reperito da: Bruno Fracasso

Reperito da: Giovanni Giovinazzo

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini




Profilo araldico


“Di azzurro, al cane rampante, d’oro, sormontato dalla corona all’antica di tre punte visibili, dello stesso. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole d’oro, AD PRAECLARA. Ornamenti esteriori da Città”.

Colori dello scudo:
azzurro
Oggetti dello stemma:
cane, corona all'antica, punta
Attributi araldici:
rampante, sormontato

Gonfalone ridisegnato


Reperito da: Giovanni Giovinazzo

Gonfalone Ufficiale


Altre immagini





Profilo Araldico


“Drappo di giallo con la bordatura di azzurro, riccamente ornato di ricami d’oro e caricato dallo stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in oro, recante la denominazione della Città. Le parti di metallo ed i cordoni saranno dorati. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto ei colori del drappo, alternati, con bullette dorate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma della Città e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai calori nazionali frangiati d’oro. “

Colori del gonfalone: azzurro, giallo
Partizioni del gonfalone: bordato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) – 19/03/2014
    • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 24/02/1967