Brisighella


Comune di Brisighella – (RA)

Informazioni

  • Codice Catastale: B188
  • Codice Istat:
  • CAP: 48013
  • Numero abitanti: 7847
  • Nome abitanti: brisighellesi
  • Altitudine: 115
  • Superficie: 115
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 57.6

Storia dello stemma e del comune

La cittadina prende nome, forse, dalla “bresega” (“piccola porzione di terreno”) lungo il fiume Lamone.

Popolarmente si ritiene che il caprone, simbolo di indomita fierezza, alluda alla posizione impervia della città. Si tratta comunque di un emblema antico: il “becco” che oggi caratterizza lo stemma di Brisighella (che fu capitale del contado faentino della Val di Lamone), ha anche funzione “parlante” in riferimento alla vicina sede della signoria di Beccusano.

Formalmente è stato riconosciuto con il Decreto del Capo del Governo del 25 luglio 1937, dove è blasonato: “D’azzurro, al capro rampante d’argento con le corna d’oro” .

Nota di Massimo Ghirardi e Alessandro Savorelli

Bibliografia:

AA.VV. DIZIONARIO DI TOPONOMASTICA Storia e significato dei nomi geografici italiani. UTET, Torino 1997.
AA.VV. STEMMI delle Province e dei Comuni dell’ Emilia Romagna, a cura del Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna. Editrice Compositori,
Bologna 2003.
Plessi, G. GLI STEMMI DEI COMUNI DELLE QUATTRO LEGAZIONI. 1969. Forni, 1999 (rist. anast.)

Il comune di Brisighella fa parte della Comunità Montana dell’Appennino Faentino.

Stemma Ridisegnato


Fonte: Giovanni Giovinazzo

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“D’azzurro, al capro rampante d’argento con le corna d’oro”

Colori dello scudo:
azzurro
Oggetti dello stemma:
capro

Gonfalone ridisegnato


Gonfalone Ufficiale


Profilo Araldico


“Drappo troncato di azzurro e di verde…”

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,