Brescia


Città di Brescia – (BS)

Informazioni

  • Codice Catastale: B157
  • Codice Istat:
  • CAP: 25100
  • Numero abitanti: 193879
  • Nome abitanti: bresciani
  • Altitudine: 149
  • Superficie: 149
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Il comune di Brescia è capoluogo della provincia omonima.

La romana BRIXIA prende forse il nome dal celtico “Berg” (colle) sul quale fu fondata (Colle Cidneo, dove oggi sorge il castello della città) da una tribù dei galli Cenomani, che crearono uno dei più importanti insediamenti dell’Italia del Nord.
Dallo Statuto del Comune: “scudo d’argento cimato da una corona con cinque fioroni e quattro punte gemmate. In campo un leone d’azzurro, armato, linguato e codato di rosso; con il motto BRIXIA FIDELIS”.
La forma dello scudo tecnicamente è definita “perale” (cioè ovato e appuntato in fondo).

Note di Massimo Ghirardi.

I comuni confinanti sono: Borgosatollo, Botticino, Bovezzo, Castel Mella, Castenedolo, Cellatica, Collebeato, Concesio, Flero, Gussago, Nave, Rezzato, Roncadelle, San Zeno Naviglio.

La città di Brescia è decorata con la Medaglia d’Oro come “Benemerita del Risorgimento Nazionale” e con la Medaglia d’Argento al Valor Militare per la Guerra di Liberazione.

Gemellaggi: Logroño (Spagna), Darmstadt (Germania).

Stemma Ridisegnato


Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Non ci sono altre immagini

Profilo araldico


“D’argento al leone d’azzurro, armato, linguato e codato di rosso. Motto: Brixia fidelis. Ornamenti esteriori da città con la corona di 5 fioroni e 5 punte gemmate”.

D.R. 25 giugno 1925

Colori dello scudo:
argento

Gonfalone ridisegnato


Gonfalone Ufficiale


Profilo Araldico


“Drappo partito di azzurro e di bianco…”

Gonfalone ridisegnato da Pasquale Fiumanò

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,