Bornholm


Comune di Bornholm – (J)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Bornholm (nome danese dal norreno: Burgundaholmr, “l’isola dei Burgundi”) è un’isola della Danimarca con 39 439 abitanti (aprile 2020) situata nel mar Baltico a circa 160 km a est di Copenaghen e circa 37 km al largo della costa svedese.

I comuni di Aakirkeby, Allinge-Gudhjem, Christiansø, Hasle, Nexø e Rønne in seguito ad un referendum del 29 maggio 2001 divennero parte di un unico Comune regionale di Bornholm. Tale comune godeva di alcune facilitazioni e privilegi, ma dall’entrata in vigore della riforma amministrativa (1º gennaio 2007) il comune ha perso questi privilegi ed è entrato a far parte della regione di Hovedstaden.

 

L’isola è conosciuta come Solskinsøen (Isola del Sole) a causa del suo tempo e Klippeøen (Isola della Roccia) a causa del granito che la compone tutta tranne lungo la costa meridionale. Il calore dell’estate è conservato dalle formazioni rocciose e il tempo è abbastanza caldo fino a ottobre. Per questo, una varietà locale del fico comune, noto come Bornholm’s Diamond, può crescere sull’isola.

 

Nell’antico norreno l’isola era conosciuta come Borgundarholm, e nell’antico danese il nome dell’isola era Borghand o Borghund; questi nomi erano legati all’antico norreno borg “altezza” e bjarg / berg “montagna, roccia”, in quanto è un’isola che sorge in alto dal mare. Venne anche chiamata Burgendaland (IX secolo), Hulmo / Holmus, Burgundehulm(1145) e Borghandæholm (XIV secolo). Alcuni studiosi ritengono che i Burgundi, popoli germanici che si spostarono ad ovest quando l’Impero romano d’Occidente crollò, prendano il nome da Bornholm: La terra su cui si stanziarono divenne la Borgogna, in Francia.

 

Bornholm, originariamente, faceva parte amministrativamente della provincia di Scania e fu amministrata dalla legge scaniana dopo che questa fu codificata, nel XIII secolo. Il controllo sull’isola fu disputato a lungo tra la Sede di Lund e la corona danese.

La prima fortezza dell’isola fu Gamleborg che fu sostituita da Lilleborg, costruita dal re nel 1150. Nel 1149, il re accettò il trasferimento di tre dei quattro herreder (distretti) dell’isola all’arcivescovo. Nel 1250, l’arcivescovo costruì la sua fortezza, Hammershus. Una campagna lanciata dalla fortezza, nel 1259, permise la conquista della restante parte dell’isola, inclusa Lilleborg.

Lo status dell’isola rimase oggetto di disputa per altri 200 anni.

 

Il destino di Bornholm seguì quello di Lubecca per 50 anni, a partire dal 1525. La sua prima milizia, Bornholms Milits, fu formata nel 1624.

 

Le forze svedesi conquistarono l’isola nel 1645, ma restituirono l’isola alla Danimarca nel successivo accordo di pace. Dopo la guerra del 1658, la Danimarca cedette l’isola alla Svezia, con il Trattato di Roskilde insieme al resto della Scania, Bohuslän e Trøndelag, e così fu occupata dalle forze svedesi.

 

Una rivolta scoppiò lo stesso anno, culminando con l’uccisione, da parte di Villum Clausen, del comandante svedese Johan Printzensköld l’8 dicembre 1658.

 

In seguito alla rivolta, una deputazione di isolani presentò l’isola come un dono al re Federico III a condizione che l’isola venissemai più stata ceduta. Questo status fu confermato nel Trattato di Copenaghen del 1660.

 

 

Bornholm fu occupata dalla Germania il 10 aprile 1940 e servì come stazione di avvistamento e ascolto durante la guerra. Era un centro di controllo per sottomarini e navi e vi furono costruite importanti difese costiere dalla quali, tuttavia, non fu mai sparato un colpo. Un V-1 si schianto sull’isola, ma era solo sperimentale e fu subito spiata dagli inglesi per capire i segreti delle bombe volanti.

 

Bornholm fu pesantemente bombardata dall’aviazione sovietica nel maggio 1945. Il comandante della guarnigione tedesca, il capitano della marina tedesca Gerhard von Kamptz (1902-1998), rifiutò di arrendersi ai sovietici, poiché i suoi ordini erano di arrendersi agli Alleati occidentali. Ma non riuscì ad ottenerlo e così l’isola venne bombardata. vennero distrutte 800 case e danneggiate 3.000, ma ci furono solo una decina di morti perché la popolazione era stata avvertita.

 

Il 9 maggio le truppe sovietiche sbarcarono sull’isola e, dopo un breve combattimento, i 12.000 uomini della guarnigione tedesca si arresero. Le forze sovietiche lasciarono l’isola il 5 aprile 1946 per gli accordi di Postdam.

 

I sovietici, tuttavia, dichiararono che lo stazionamento di truppe straniere a Bornholm sarebbe stato considerato una dichiarazione di guerra contro l’Unione Sovietica e che la Danimarca avrebbe dovuto tenere sempre truppe su di essa per proteggerla da tale aggressione straniera. Questa politica rimase in vigore anche dopo la formazione della NATO, con la Danimarca come membro fondatore. I sovietici accettarono lo stazionamento.

 

Il comune regionale di Bornholm è l’autorità locale (danese, kommune) che copre l’intera isola. È il risultato della fusione dei cinque comuni dell’isola (da 1° aprile 1970 al 2002) dell’isola (Allinge-Gudhjem, Hasle, Nexø, Rønne e Aakirkeby) e dell’ex contea di Bornholm.

Dal 1° gennaio 2007 tutte le contee sono state abolite e Bornholm è venta a far parte della regione della capitale danese la cui principale responsabilità è il servizio sanitario.

Il comune conserva ancora il suo nome Bornholm Regional Municipality.

 

L’isola aveva 21 comuni fino al marzo 1970, di cui 6 erano città mercato e 15 parrocchie. Oltre a supervisionare i comuni parrocchiali, che erano di competenza delle contee di tutta la Danimarca, i comuni di mercato di Bornholm erano supervisionati dalla contea di Bornholm e non dal ministero degli Interni, come nel resto della Danimarca.

 

La fusione dei comuni è stata approvata con una legge dal Folketing il 19 marzo 2002, trasferendo i compiti della contea abolita e dei vecchi comuni al nuovo comune regionale di Bornholm.

 

Dal 1º gennaio 2007, Bornholm è diventata parte della regione della capitale danese.

 

Le città più grandi dell’isola si trovano sulla costa e hanno un porto. Tuttavia una è situata in posizione centrale, Aakirkeby che includeva il porto, Boderne, 5 chilometri (3,1 miglia) a sud.

La città più grande è Rønne, a sud-ovest sul punto più occidentale dell’isola.

Le altre città principali sono Hasle, Allinge-Sandvig, Gudhjem, Svaneke e Nexø.

 

Molti abitanti parlano il dialetto bornholmsk, che è ufficialmente un dialetto del danese. Bornholmsk conserva tre generi grammaticali, come il faroese, l’islandese e il norvegese. La sua fonologia include arcaismi e innovazioni. Questo rende il dialetto difficile da capire per alcuni parlanti danesi.

Tuttavia, i parlanti svedese spesso considerano il Bornholmian più facile da capire rispetto al danese standard.

L’intonazione ricorda i dialetti parlati nelle vicine Scania, Blekinge e Halland, le province più meridionali della Svezia.

 

Lo stemma dell’isola presenta due varianti: una con lo sfondo di rosso e una di azzurro. Quella con lo sfondo di rosso è lo stemma antico dell’isola. Oggi la comunità utilizza quello con lo sfondo di azzurro.

Nessuna delle due bandiere utilizzate è ufficiale tuttavia entrambe rientrano nella tradizione scandinava delle bandiere con la croce cristiana.

Gli abitanti prediligono quella di rosso alla croce di verde poiché l’altra, che prevede una croce di bianco sotto la croce di verde, ricorda l’appartenenza alla Danimarca.

 

 

Note di Bruno Fracasso

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Bruno Fracasso

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini




Profilo Araldico


Non ancora una blasonatura

Profilo Araldico

“Drappo di rosso alla croce di verde…”

bandiera ridisegnata

Disegnato da: Bruno Fracasso

bandiera Ufficiale
no bandiera
Altre Immagini


Note bandiera

Pur non trattandosi di una bandiera ufficiale è quella usata prevalentemente dagli abitanti del Comune

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,