Baveno


Comune di Baveno – (VB)

Informazioni

  • Codice Catastale: A725
  • Codice Istat:
  • CAP: 28831
  • Numero abitanti: 4966
  • Nome abitanti: bavenesi
  • Altitudine: 205
  • Superficie: 205
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 11.0

Storia dello stemma e del comune

BABENUS antico toponimo del capoluogo del Comune, secondo la teoria più accreditata è derivato dal nome identico di un possidente Romano.

La curiosa figurazione dello stemma del Comune, poco “araldica” ma interessante, è in evidente riferimento alle cave di granito rosa “di Baveno” che si estrae fin dall’antichità nella zona: la montagna come giacimento del prezioso (e ricercato) materiale alla quale è anteposta la colonna, tradizionale simbolo della fermezza, di costanza, di fede, alla quale sono associate le parole FORZA e VIRTU’.

Note di Massimo Ghirardi

Baveno è un ridente paese della riva occidentale del Lago Maggiore, ai piedi del Mottarone.
E’ circondato da ville meravigliose, fra le quali la Villa Clara, di stile inglese, dove abitarono nel 1879 la regina Vittoria e la figlia principessa Beatrice.
In Baveno è fiorentissima la lavorazione del granito, conosciuto in tutto il mondo per la sua durezza e per la sua bella colorazione. L’unico monumento è la Collegiata romanica, restaurata nel secolo scorso (XIX sec.), che conserva l’antico battistero ottagonale ed un pittoresco sagrato a portici.

Note di
Alberto Paolo Torri

Il comune di Baveno fa parte della Comunità Montana del Cusio Mottarone.

I comuni confinanti sono: Stresa, Gravellona Toce, Verbania.

Stemma Ridisegnato


Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Non ci sono altre immagini

Profilo araldico


“D’azzurro, alla cava di granito roseo declinante in banda e a una colonna dello stesso granito, uscente dalla punta ed attraversante in palo accompagnata nei cantoni destro e sinistro del capo dalle scritte: Forza e Virtù”.

R.D. 27 febbraio 1941

Colori dello scudo:
azzurro

Gonfalone ridisegnato


Gonfalone Ufficiale


Profilo Araldico


“Drappo di colore azzurro riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dello stemma comunale con l’iscrizione centrata in argento: Comune di Baveno.
Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto azzurro con bullette argentate poste a spirale.
Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’argento”.
(R.D. di concessione in data 27 febbraio 1941, registrato alla Corte dei Conti il 2 giugno 1941, Registro 10, Foglio 246, e trascritto nel Libro araldico degli enti Morali.)

Blasone di Alberto Paolo Torri, inviato da Vincenzo di Turi.

Colori del gonfalone: azzurro

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,