Comune di Albavilla (CO)

Informazioni

  • Codice Catastale: A143
  • Codice Istat:
  • CAP: 22031
  • Numero abitanti: 6272
  • Nome abitanti: albavillesi
  • Altitudine: 429
  • Superficie: 429
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 10.0
  • Distanza capoluogo: 10.0

Storia dello stemma e del comune

Il Comune di ALBAVILLA nasce dalla fusione dei territori dei precedenti Comuni di VILLALBESE e CARCANO, riconosciuta con Regio Decreto del 14 giugno 1928.

VILLALBESE riprende l’antico toponimo di VILLA ALBUM, che fu una proprietà di Lucio Virginio Rufo, che rifiutò la carica imperiale nel I secolo d.C., e che fu amico di Plinio il Vecchio.
CARCANO fu un munito castello, dal quale prese agnome la nobile famiglia omonima, che svolse un ruolo di primo piano nella storia della Lombardia nel X secolo.

Bibliografia:

AA.VV. DIZIONARIO DI TOPONOMASTICA Storia e significato dei nomi geografici italiani. UTET, Torino 1997.
Genovese (Carletto) GLI STEMMI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO. Cattano, Lecco 2007

Il comune di Albavilla fa parte della Comunità Montana Triangolo Lariano.

Profilo Araldico

“Di rosso alla banda d’oro accompagnata in capo da un lambello a tre pendenti d’azzurro”.

R.D. 28 aprile 1928

Stemma ridisegnato

Stemma Ufficiale
Altre Immagini



Profilo Araldico

“Drappo di colore azzurro riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dello stemma comunale con l’iscrizione centrata in argento: “Comune di Albavilla”.
Le parti di metallo ed i nastri sono argentati. L’asta verticale e’ ricoperta di velluto azzurro con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia è rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali sono frangiati d’argento”.

Gonfalone ridisegnato
no gonfalone
Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori del gonfalone: azzurro

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Regio Decreto (RD) di concessione – 19/10/1933
    • Regio Decreto (RD) – 28/04/1928























Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su