Litoměřické Biskupství

(Vescovato di Litomerice) – Clero Diocesano



Altre immagini

No items found

La Diocesi di Litoměřice (in tedesco Leitmeritz )si estende nella parte settentrionale della attuale Repubblica Ceca e comprende le regioni di Ústí nad Labem e di Liberec e parte di quella di Karlovy Vary. Nel 1993 ha ceduto una porzione di territorio alla nuova diocesi di Plzeň.

La sede del vescovo è nella città di Litoměřice, nella cattedrale di Santo Stefano (Katedrála svatého Štěpána), costruita nel XVII secolo dagli architetti Giovanni Domenico Orsi e Giulio Broggio, e venne istituita il 3 luglio 1655, con bolla “Primitiva illa Ecclesia”, di papa Alessandro VII, ricavandone il territorio dall’arcidiocesi di Praga.

Nel 2015 nella residenza che fu del cardinale Štěpán Trochta (1905-1974), celebre per la sua posizione antinazista, è statp ricavato un micro birrificio con ristorante. Inizialmente questo edificio ospitava l’istituto per sordomuti, poi divenne seminario diocesano nel Dopoguerra (che oggi ha sede a Olomouc), quindi Casa Diocesana, sede di un centro pastorale, di un centro giovanile, di un ostello e un hotel con una capacità fino a 160 posti letto in camere di diverse categorie che vanno dagli appartamenti alle camere arredate in modo semplice.

Riprende  una antica tradizione brassicola risalente al X secolo, che vedeva i vescovati dotati di una propria fabbrica di birra, analogamente ai monasteri.

La Biskupsky Minipivovar Litoměřice (Microbirrificio Vescovile di Litoměřice) produce la birra “Štěpán”, che prende il nome dal patrono della diocesi, una popolarissima lager locale, sia in versione chiara che scura e una serie di proposte davvero uniche come la “Šamp”, definita dagli estimatori la “birra champagne”. Tutte servite anche nei diversi esercizi della Casa Diocesana.

Sulle etichette della birra compare lo stemma della Diocesi, una croce inquartata d’argento e di rosso in campo azzurro. Emblema che venne ideato inizialmente dal noto architetto e designer Břetislav Štorm nel 1947 proprio per lo stemma del cardinale Trochta (che lo portava inquartato con altro simbolo).