Solliès-Toucas

Home » Comuni » Solliès-Toucas

Comune di Solliès-Toucas (83)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Nel 1501 i fratelli Marino e Bernardo Tocasso, provenienti da Diano Marina in Liguria, si stabilirono in Provenza, nel villaggio di Solliès, col permesso del signore locale, Louis de Forbin. Successivamente i due fratelli costruirono la loro casa nella vallata del Gapeau, presso la fonte del Thon, intanto il loro cognome si francesizzò in Toucas e le case della borgate presero ad essere indicate come le case dei Toucas, fino a che su istanza della popolazione, la Convenzione Nazionale decise di dividere il territorio di Solliès in quattro comuni distinti, che venne attuata il 19 germinale dell’anno VII (8 aprile 1799), istituendo il comune di Solliès-Toucas, oggi nel dipartimento del Var, regione Provence-Alpes-Côte d’Azur.

Lo stemma della commune è stato adottato il 30 maggio 1941 con delibera del Consiglio Comunale (e formalmente registrate dalla Commission des Sceaux et Armoiries dello Stato il 20 ottobre 1943), deriva da quello della città-madre di Solliès-Ville, la figura dell’olivo lo caratterizza e fa riferimento alla olivicultura diffusa da secoli nella zona. Nella descrizione fornita dal comune si legge: “… il sole richiama la toponomastica e onora il comune originario di Solliès-Ville. L’olivo era la coltivazione predominante dell’antico borgo… simboleggia la pace, l’obbedienza, la concordia e la dolcezza. Nelle Sacre Scritture, la colomba liberata da Noè ritorna nell’arca con un rametto d’olivo nel becco. Esso simboleggia anche la speranza per via della sua verdezza, la misericordia, il perdono, la devozione e la verità perché l’olio che se ne ricava sta a galla sull’acqua, [come] la verità sulla menzogna. Il suo olio è segno di eternità e di lunga durata”1. Si blasona: “De gueules à la branche d’olivier d’or formée de trois brins stylisés et posés sur le central en pal, les deux autres en bande et en barre; au chef d’azur au soleil d’or” (Di rosso al ramo d’olivo d’oro formato da tre rametti stilizzati e posti su quello centrale in palo, altri due in banda e in sbarra; al capo d’azzurro al sole d’oro).

 

Lo stemma è solitamente accompagnato da un nastro con il motto in provenzale “EI TOUCAS OLI E PAS” (‘A Toucas olio e pace’).
(1): trad. nostra

 

Nota di Massimo Ghirardi

Profilo Araldico
“Di rosso al ramo d’olivo d’oro formato da tre rametti stilizzati e posti su quello centrale in palo, altri due in banda e in sbarra; al capo d’azzurro al sole d’oro”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori dello scudo: azzurro, rosso
Partizioni: capo
Oggetti dello stemma ramo d'olivo, sole
Attributi araldici: in banda, in sbarra

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su