Morgex

Home » Comuni » Morgex

Comune di Morgex (AO)

Informazioni

  • Codice Catastale: F726
  • Codice Istat:
  • CAP: 11017
  • Numero abitanti: 2069
  • Nome abitanti: morgeassins
  • Altitudine: 923
  • Superficie: 923
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 28.0
  • Distanza capoluogo: 28.0

Storia dello stemma e del comune

Il primo quarto riproduce lo stemma dei nobili Rubilly, attestati in alcuni documenti del periodo 1351-1409, che possedevano a Morgex due case forti. Il secondo e il terzo quarto possono essere ricollegati simbolicamente alla patrona della parrocchia, che è la più antica della Valdigne ed ha origini paleocristiane: la Vergine Maria, invocata nelle litanie mariane come stella matutina. L’azzurro è il colore mariano per eccellenza. L’ultimo quarto si riferisce a un’altra antica famiglia nobile locale, tuttora esistente: i Pascal de La Ruine, che risiedono a Morgex sin dall’inizio del XIII secolo e hanno uno scudo troncato d’oro e di rosso, al leone attraversante dall’uno all’altro (nello stemma comunale, il leone appare rivolto). Gli smalti oro e rosso, ripresi nel gonfalone, ricordano una terza famiglia nobile: i De L’Archet, antichi proprietari dell’omonima torre castellata al centro del borgo, i quali portavano troncato d’oro e di rosso, all’arco incoccato dell’uno nell’altro. Secondo la tradizione, il capostipite della famiglia sarebbe giunto dall’Inghilterra intorno all’anno mille e vi avrebbe fatto costruire la torre, che in effetti risale a quell’epoca; ma nei documenti i De L’Archet appaiono soltanto all’inizio del Duecento. Si estinsero alla fine del XVI secolo. Nota di Joseph Rivolin
Profilo Araldico
“Inquartato: nel primo d’oro alle due fasce di rosso, caricate dal leone di nero, attraversante; nel secondo e nel terzo d’azzurro, alla stella di otto raggi d’oro; nel quarto, troncato d’oro e di rosso, al leone rivoltato, dell’una all’altro. Ornamenti esteriori da Comune”. D.P.R. 29 ottobre 1986
Stemma ridisegnato
Stemma Ufficiale
Altre Immagini
Colori dello scudo: azzurro, oro, rosso
Partizioni: inquartato
Profilo Araldico
“Drappo partito di giallo e di rosso riccamente ornato dì ricami d’argento e caricato dello stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in argento recante la denominazione del Comune. Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto dei colori del drappo, alternati, con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’argento”.
Gonfalone ridisegnato
Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su