Leporano

Home » Comuni » Leporano

Comune di Leporano (TA)

Informazioni

  • Codice Catastale: E537
  • Codice Istat:
  • CAP: 0
  • Numero abitanti: 7861
  • Altitudine: 0
  • Superficie: 0
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Il territorio di Leporano è di antico insediamento: la località è citata da Virgilio e Orazio, che ne lodarono il clima e la fertilità della terra, possiede reperti archeologici che la fanno risalire al VII secolo a.C.

Il primitivo nucleo del centro abitato potrebbe risalire al 736, secondo alcune fonti. Sull’origine del toponimo non ci sono certezze: secondo alcuni deriverebbe dal personale latino Leporius (dal quale un “Leporianus fundus”: ossia un fondo agricolo di proprietà di un personaggio con quel nome), mentre secondo altri dalla presenza di un “Leprarium”, ossia una allevamento/riserva di lepri. Quest’ultima etimologia ha fatto scegliere la lepre (Lepus europaeus Pallas, 1778) come emblema cittadino.

Nel corso del Medioevo seguì le vicende dei territori circostanti, assoggettati via via ai Bizantini, ai Longobardi, ai Normanni, agli Svevi, agli Angioini, agli Aragonesi e, infine, ai Borbone. La famiglia degli Antoglietta ne ricevette il feudo alla fine del XIV secolo, ai quali subentrarono i Muscettola nel corso del XVII, a quest’ultima dinastia si deve il castello, edificato nel corso del XVII secolo su una precedente struttura aragonese, che ancora caratterizza il borgo.

Dal 1806, con l’istituzione dei Comuni, e fino al 1820 fu frazione di Pulsano.

Il DPR 27 settembre 1985 blasona così lo stemma: “D’azzurro, alla lepre rivoltata, rampante in sbarra. Ornamenti esteriori da Comune”. Mentre il gonfalone è un “Drappo partito di giallo e di azzurro…”



Nota di Massimo Ghirardi
Si ringrazia Giancarlo Scarpitta per la cortese collaborazione
Profilo Araldico
“D’azzurro, alla lepre rivoltata, rampante in sbarra. ornamenti esteriori da Comune”
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Fonte: Giancarlo Scarpitta

Stemma Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori dello scudo: azzurro
Oggetti dello stemma lepre
Attributi araldici: rampante in sbarra, rivoltato
Profilo Araldico
“Drappo partito di giallo e di azzurro…”
Gonfalone ridisegnato

Disegnato da: Bruno Fracasso

Reperito da: Luigi Ferrara

Fonte: Giancarlo Scarpitta

Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori del gonfalone: azzurro, giallo
Partizioni del gonfalone: partito
Profilo Araldico
“Drappo partito di giallo e di azzurro caricato in cuore dello stemma comunale”.
bandiera ridisegnata

Disegnato da: Bruno Fracasso

bandiera Ufficiale
no bandiera
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

  • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 27/09/1985

Torna su