Glisy

Home » Comuni » Glisy

Comune di Glisy (80)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Glisy è un comune del dipartimento della Somme, nella regione della Picardie (Piccardia), di antica fondazione: reperti gallo-romani e merovingi sono stati trovati nella zona (e oggi conservati nel museo archeologico di Amiens).

 

Sull’origine del nome sono state avanzate diverse ipotesi: le due più accreditate propongono: 1) la derivazione, attraverso la grafia “Glysys”, dal celtico “glukus” (‘bello, dolce’); oppure 2) colegano il toponimo attuale a “glaise” (‘terra argillosa’) presente in alcune zone del territorio comunale.

 

Alza uno stemma di foggia antica, che si blasona: “D’argent à la bande fuselée de gueules, accompagnée d’une aigle du même au canton senestre du chef” (D’argento alla banda fusata di rosso, accompagnata da un’aquila dello stesso nel cantone sinistro del capo). Allo scudo può essere appesa la decorazione della Croix de guerre 1939-1945, concessa al comune per i meriti di resistenza e per le vittime durante la seconda guerra mondiale.

 

Lo stemma è ripreso dalle armi della famiglia signoriale dei De Glisy, estinta nel XVII secolo, in particolare dal sigillo di Jean II de Glisy, signore di Glysy, Talmas, Arnancourt, Château Saint-Paul e Val-des-Maisons, datato 1 agosto 1423; lo stemma originale della famiglia (d’argento alla banda fusata di rosso) è “brisato” dalla presenza dell’aquila, che in versioni antecedenti era un generico “uccello” e in quelle di rami collaterali della stessa dinastia è sostituita da altre figure di differenziazione.

 

 

Nota di Massimo Ghirardi

Profilo Araldico
“D’argento alla banda fusata di rosso, accompagnata da un’aquila dello stesso nel cantone sinistro del capo”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori dello scudo: argento

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su