Clapiers

Home » Comuni » Clapiers

Comune di Clapiers (34)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Clapiers (in occitano Clapiés) è un comune francese del dipartimento dell’Hérault, nella regione dell’Occitania.

I suoi abitanti sono chiamati  Clapiérois e Clapiéroises.

Il comune deve il suo nome, come moltissime località dell’area alpina occidentale e occitana, al fatto di essere stato costruito su una collina scagliosa. Deriva, infatti, da clapàs in occitano della Linguadoca con il significato di pietraia in italiano. Dalla stessa radice derivano i nomi italiani di chiappa (scarto, luogo di scarto) e schiappa (persona di scarse potenzialità). Clapier o Chiappa, in Italia, designa una zona detritica coperta di scaglie rocciose da degrado della roccia.

Le prime tracce di abitazione si trovano nel periodo gallo-romano

Nel medioevo, c’era un villaggio fortificato. Il signore di Montpellier, Guilhem VII,  che aveva appena ricevuto dal fratello Guilhem d’Aumelas e di Tortosa, entrando nell’ordine dei Templari, la signoria De Castries, fece una riunione di territori. Comprò nel marzo 1158 da Aimeric Barbeiran le dipendenza del dominio di Castries che includevano la proprietà e la parrocchia di Sainte Marie de Clapiers. In questo erano compresi le terre, le acque, i fiumi, gli uomini, le donne e la selvaggina.

Lo stemma di Clapies si blasona: « D’azur au clocher d’or ouvert et ajouré du champ posé sur une terrasse aussi d’or, et accosté de deux pins de sinople fûtés au naturel, surmontés, celui de dextre, d’une croix cléchée et pommetée d’or remplie de gueules et, celui de senestre, d’un tau d’or.  ».

In italiano: “ Di azzurro al campanile di oro aperto e finestrato del campo posto su una terrazza pure di oro, e accostato da due pini vi verde fustati al naturale, sormontati, quello di destra, da una croce inchiavata e pomettata di oro riempita di rosso e, quella di sinistra, da un tau di oro. ”.

Lo stemma non appare nell’armoriale del D’Hozier . Assieme al campanile che caratterizza la chiesa del paese appaiono i due pini, essenze molto presenti sul territorio, la croce di Tolosa, simbolo di appartenenza all’Occitania.



Nota di Bruno Fracasso
Profilo Araldico
“Di azzurro al campanile di oro aperto e finestrato del campo posto su una terrazza pure di oro, e accostato da due pini vi verde fustati al naturale, sormontati, quello di destra, da una croce inchiavata e pomettata di oro riempita di rosso e, quella di sinistra, da un tau di oro. ”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Bruno Fracasso

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori dello scudo: azzurro
Oggetti dello stemma campanile, croce di Tolosa, pino, tau, terrazza
Attributi araldici: accostato, aperto, di destra, di sinistra, finestrato, fustato, inchiavato, pomettato, riempito, sormontato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su