Castelnuovo del Garda

Home » Comuni » Castelnuovo del Garda

Comune di Castelnuovo del Garda (VR)

Informazioni

  • Codice Catastale: C225
  • Codice Istat:
  • CAP: 37014
  • Numero abitanti: 12606
  • Nome abitanti: castelnovesi
  • Altitudine: 130
  • Superficie: 130
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 20.5
  • Distanza capoluogo: 20.5

Storia dello stemma e del comune

Zona di antichissimo insediamento in epoca Romana fu sede di un “Castrum”, cioè di un accampamento militare su Monte Alto, dove venne anche edificata una sorta di torre di guardia nel II sec. a.C. che le cronache riportano esser stata utilizzata anche dal console Mario, durante la guerra contro le popolazioni Umbre locali. Nel 1867 il Comune adottò la denominazione di CASTELNUOVO DI VERONA (RD. 11 agosto 1867 n.3886), alla quale venne preferita CASTELNUOVO DEL GARDA nel 1970 (DPR. 31 giugno 1970 n.517) in virtù di una stretta fascia della costa del lago Bénaco di pertinenza del Comune. Pare che il primo nome assegnato alla località fosse il beneaugurante BENEVENTUM, che diventò però QUADRIVIUM per via della posizione fra le quattro importanti città di Verona, Brescia, Mantova e Trento. Nel 1154 durante la guerra dei Comuni italiani contro l’imperatore Federico Barbarossa, Quadrivium venne distrutta, ma la popolazione ricostruì il fortilizio che prese, perciò, il nome di CASTRUM NOVUN dal quale deriva il toponimo attuale. Nel XIV secolo il territorio venne assoggettato dagli Scaligeri,signori di Verona, anche se ne 1370 Verona ed il suo territorio furono conquistati per conto del signore di Milano, Gian Galeazzo Visconti: fu per suo volere che venne edificato il “castello” (nel 1387), per garantire il controllo di Verona, al posto della distrutta fortezza di Peschiera, al quale venne aggiunta anche poderosa torre che divenne presto l’emblema del paese; alla sua morte i territori della zona passarono sotto il dominio della Serenissima Repubblica di Venezia. Ebbe un ruolo importante durante le guerre di indipendenza, il 9 aprile 1848 Luciano Manara ne fece un punto strategico in difesa di Peschiera, cosa che attirò la vendetta degli austriaci che, l’11 aprile 1848 inviarono il generale Thurn-und-Taxis, le cui soldataglie distrussero il paese sterminandone tutti gli abitanti. Lo stemma del Comune rappresenta, semplificata, la storica torre del castello visconteo (e richiamo al CASTRUM romano), d’oro, “difesa” da due leoni a ricordo della sua storia e dell’eroica resistenza durante le guerre d’Indipendenza italiane. Il leone è anche un richiamo a quello di San Marco, noto emblema della Repubblica di Venezia, sotto il cui dominio CASTELNUOVO ebbe un periodo di relativa pace e prosperità. Nota di Massimo Ghirardi Bibliografia: AA.VV. DIZIONARIO DI TOPONOMASTICA Storia e significato dei nomi geografici italiani. UTET, Torino 1997.
Profilo Araldico
“D’azzurro, alla torre merlata di tre alla ghibellina, d’oro, chiusa, finestrata e murata di nero, terrazzata di verde e sostenuta da due leoni affrontati, con la testa rivolta all’esterno, al naturale.”
Stemma ridisegnato
Stemma Ufficiale
Altre Immagini
Colori dello scudo: azzurro
Profilo Araldico
“Drappo di colore azzurro, riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dello stemma comunale con l’iscrizione centrata in argento: COMUNE DI CASTELNUOVO DEL GARDA.”
Gonfalone ridisegnato
Gonfalone Ufficiale
no gonfalone
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su