Canepina

Home » Comuni » Canepina

Comune di Canepina (VT)

Informazioni

  • Codice Catastale: B597
  • Codice Istat:
  • CAP: 1030
  • Numero abitanti: 3212
  • Nome abitanti: canepinesi
  • Altitudine: 501
  • Superficie: 501
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 13.8
  • Distanza capoluogo: 13.8

Storia dello stemma e del comune

Nonostante il toponimo sia derivato da canapa, una coltivazione moto diffusa nel XIII secolo nel Viterbese, attraverso CANAPINA documentato nel 1093; tradizionalmente si ritiene che derivi da Capena, l’antica città cimina sulle rovine della quale i Prefetti di Vico avrebbero edificato il nuovo insediamento. Lo stemma del Comune di CANEPINA mostra una composizione che vuole richiamare in modo “parlante” la patrona del paese: santa Corona. La corona e le palme sono simboli del suo martirio; infatti, la leggenda narra che la giovane Corona si fosse convertita alla fede cristiana attraverso l’esempio di san Vittore e perciò condannata a morte tramite un elaborato supplizio: fu legata alla cima di due palme piegate che, raddrizzandosi, la dilaniarono. Nota di Massimo Ghirardi Bibliografia: AA.VV. DIZIONARIO DI TOPONOMASTICA. Storia e significato dei nomi geografici italiani. UTET, Torino 1997. . Il comune di Canepina fa parte della Comunità Montana della Zona dei Cimini.
Profilo Araldico
Scudo a forma sannitica con l’intero campo di colore rosso: campo “semplice”; il campo è caricato di due armi (figure), una corona antica d’oro e due rami di palma al naturale di colore verde, che, infilati in essa sono sotto di essa decussati (incrociati) e legati con un nastro azzurro. Lo scudo è sormontato dalla corona regolamentare di comune, vale a dire formata da: un cerchio aperto da quattro pusterle (tre visibili), con due cordonature al muro sui margini, sostenente una cinta, aperta da sedici porte (nove visibili), ciascuna sormontata da una merlatura a coda di rondine, il tutto d’argento con l’interno rosso. Lo stemma è decorato, abbracciato da due rami: uno di quercia con ghiande e uno di alloro con bacche; anch’essi decussati sotto la punta dello scudo e annodati con un nastro di colore rosso. D.P.R. 8 maggio 1971
Stemma ridisegnato

Stemma Ufficiale
Altre Immagini


Colori dello scudo: rosso
Profilo Araldico
“Drappo di rosso…”
Gonfalone ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori del gonfalone: rosso

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su