Arquata Scrivia

Home » Comuni » Arquata Scrivia

Comune di Arquata Scrivia (AL)

no comune

Informazioni

  • Codice Catastale: A436
  • Codice Istat:
  • CAP: 15061
  • Numero abitanti: 6260
  • Nome abitanti: arquatesi
  • Altitudine: 248
  • Superficie: 248
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 49.2
  • Distanza capoluogo: 49.2

Storia dello stemma e del comune

Lo stemma del Comune e il Gonfalone sono quelli del Decreto reale del 19 gennaio 1939, registrato alla Corte dei conti il 4 dicembre 1939, Reg. 18, Foglio 145 e Regie Lettere Patenti, 12 luglio 1940, di S. M. Vittorio Emanuele III Re d’Italia, d’Albania e Imperatore d’Etiopia. Stemma entro scudo sannitico: “Troncato: al primo d’argento al mastio di rosso, merlato e torricellato di un pezzo, finestrato di due e aperto, di nero; nel secondo di rosso a tre archi d’acquedotto romano sostenuti da due piloni, il tutto d’oro, murato di Nero”. Timbra lo scudo una corona murale d’argento, da Comune, murata di nero con tre pusterle aperte di nero, con cordonature a muro sui margini, sostenente un muro aperto da nove porte visibili e sormontata da nove merli alla ghibellina. Lo scudo accostato da due rami decussati sotto la punta dello scudo, divergenti, e legati da un nastro rosso; a destra una fronda di quercia fogliata e ghiandifera al naturale; a sinistra una fronda di alloro fogliata al naturale, fruttifera di rosso”. Nel retro del Gonfalone erano presenti 4 fiamme (poste 1, 2, 1) con sotto le scritte: S. Giacomo ([il Maggiore] Parrocchia del capoluogo); Sant’Eusebio (Parrocchia della frazione di Varinella); Sant’Andrea (Parrocchia della frazione di Rigoroso); San Bartolomeo (Parrocchia della frazione di Vocemola). Su mia proposta, fu aggiunta una quinta fiamma (così da risultare poste 1, 2, 2) con la scritta: San Nicola di Bari (Parrocchia della frazione di Sottovalle) acquisita dal Comune di Arquata effettivamente a partire dal 1° gennaio 2008 dopo che il 7 giugno 2007 con votazione al Consiglio regionale del Piemonte, 34 sì e 10 astenuti, la frazione era stata trasferita dal comune di Gavi al Comune di Arquata Scrivia, dopo un iter che aveva coinvolto anche la provincia di Alessandria, che aveva dato 15 pareri favorevoli, un astenuto e uno contrario al consiglio provinciale con la votazione del 14 novembre 2005, e i comuni limitrofi nel 2004. I responsabili dell’ufficio araldico di Palazzo Chigi, confermarono che la variazione del “retro” non necessitava del Decreto del Capo dello Stato e, tale modifica, fu votata all’unanimità dal Consiglio Comunale. Note di Vittorio Gifra, Assessore Comunale Il Comune trae il nome da alcuni archi di un antico acquedotto e sorge sulle rovine dell’antica Libarna. Nel Medioevo fu sottoposto ai Tortonesi, a Milano, agli Estensi e ai Malaspina. note di Alberto Paolo Torri
Profilo Araldico
“Troncato: al primo d’argento al mastio di rosso, merlato e torricellato di un pezzo, finestrato di due e aperto, di nero; nel secondo di rosso a tre archi d’acquedotto romano sostenuti da due piloni, il tutto d’oro, murato di Nero”. D.R. 19 gennaio 1939, registrato alla Corte dei conti il 4 dicembre 1939, Reg. 18, Foglio 145
Stemma ridisegnato

Stemma Ufficiale
Altre Immagini


Colori dello scudo: argento, rosso
Partizioni: troncato
Profilo Araldico
“Drappo di colore rosso alla bordura formata di pezze di colore rosso e bianco, alternate. Il drappo caricato nel centro dello stemma comunale: Nel retro il drappo sarà di bianco con la stessa bordura, caricata di cinque fiammelle di rosso, accompagnate, rispettivamente dai nomi ricamati in oro di S. Giacomo maggiore, S. Andrea, S. Bartolomeo, S. Eusebio e S. Nicola di Bari. Le parti di metallo saranno argentate. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto rosso e bianco con bullette argentate poste a spirale. Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’argento”. D.R. 19 gennaio 1939, registrato alla Corte dei conti il 4 dicembre 1939, Reg. 18, Foglio 145 e Rgeie Lettere Patenti, 12 luglio 1940, di S. M. Vittorio Emanuele Re d’Italia, d’Albania e Imperatore d’Etiopia. Blasone reperito da Vittorio Gifra
Gonfalone ridisegnato
Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su