Arquà Petrarca

Home » Comuni » Arquà Petrarca

Città di Arquà Petrarca (PD)

Informazioni

  • Codice Catastale: A434
  • Codice Istat:
  • CAP: 35032
  • Numero abitanti: 1860
  • Nome abitanti: arquatesi
  • Altitudine: 80
  • Superficie: 80
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 17.7
  • Distanza capoluogo: 17.7

Storia dello stemma e del comune

Fu un centro di origine medioevale sorto, probabilmente, su un insediamento più antico lungo una linea difensiva dei rilievi dei Colli Euganei. La tradizione cita un leggendario tempio dedicato ad Apollo costruito sul Monte Castello. Il nome, derivato da ARQUATUM, poi volgarizzato in ARQUADA, compare in documenti del 985 come “Castrum” con annessa pieve di Santa Maria (citata nel 1026). Feudo degli Estensi fu però assoggettata da Padova che nel 1276 nominava il podestà. I Da Carrara, divenuti signori di Padova ne fecero una Vicaria con dominio anche su Montegrotto, Galzignano e Baone, in quell’epoca divenne sede della dimora di Francesco Petrarca, che vi morì nel 1374 e fu sepolto nella tomba monumentale che ancora esiste (soggetta in tempi recenti di un’accurata indagine scientifica e storica). Nel 1405 passò sotto il dominio della Serenissima Repubblica di Venezia. Nel 1868 ha assunto il determinante PETRARCA. Stemma: “Di rosso, alla croce latina d’argento fondata su un monte naturale dello stesso, cimato da una corona d’alloro di verde. Ornamenti esteriori di Comune”. La corona laurea (attributo dei poeti) nonché la croce, ovviamente, alludono al Petrarca che tutt’ora riposa nella località. Note di Massimo Ghirardi I comuni confinanti sono: Galzignano Terme, Monselice, Baone.
Profilo Araldico
“Di rosso, alla croce latina d’argento fondata su un monte naturale dello stesso, cimato da una corona d’alloro di verde. Ornamenti esteriori di Comune”. D.P.C.M. 10 aprile 1930
Stemma ridisegnato

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini


Colori dello scudo: rosso

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

  • Decreto del Capo del Governo (DCG) di riconoscimento – 10/04/1930

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su