Argenteuil

Home » Comuni » Argenteuil

Comune di Argenteuil (95)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Argenteuil è un comune del dipartimento della Val-d’Oise, nella regione dell’Île-de-France.

 

Alza uno stemma complesso che si blasona: “De gueules à la couronne dentée d’or remplis d’une fontaine et engrenant quatre pignons d’or posés en son chef, à sa pointe et à ses flancs, ces deux derniers rayonnant chacun de quatre éclairs d’argent et celui du chef accosté de deux demi-vols aussi d’argent, au chef d’azur chargé de la Sainte Tunique d’argent accostés de deux fleurs de lys d’or. Écu timbré de la couronne murale à trois tours crénelée d’or, maçonnée et ouverte de sable. Il est soutenu par deux pampres d’or fruités chacun de trois pièces de gueules et sur lesquels pampres sont posées, mouvant de la pointe, deux bottes d’asperges d’argent liées d’or. La croix de guerre 1939-1945 au naturel appendue à la pointe de l’écu brochant sur la croisée des pampres”

 

(Di rosso, alla corona dentata d’oro ripiena d’acqua di fonte e ingranante quattro pignoni d’oro posti in capo, in punta e ai fianchi, questi ultimi raggianti ciascuno di quattro lampi d’argento, quello del capo accostato da due semivoli pure d’argento; al capo d’azzurro caricato dalla Santa Tunica d’argento, accostata da due gigli d’oro. Scudo timbrato dalla corona murale di tre torri merlate d’oro, murata e aperta di nero. Sostenuto da due pampini d’oro fruttati ciascuno di tre grappoli di rosso e sui quali pampini sono posati, moventi dalla punta, due mazzi di asparagi d’argento legati d’oro. Croce di Guerra 1939-1945 al naturale appesa alla punta dello scudo e attraversante i pampini incrociati)

 

Questa composizione è stata ideata dall’araldista Robert Louis nel 1952 e riprende le armi araldiche del’antica abbazia d’Argenteuil, con la Santa Tunica di Gesù Cristo che si conserva nella basilica di Saint-Denis; mentre gli ingranaggi e le ali simboleggiano le attività industriali e aeronautiche che si sono sviluppate nel territorio del Comune alla fine del XIX secolo. I pampini e gli asparagi, specialità della regione, simboleggiano la vocazione agricola e vinicola.

 

La Sacra Tunica è una famosa reliquia che, secondo la tradizione, sarebbe stata donata all’abbazia di Notre-Dame-d’Argentoialum da Carlo Magno, la cui figlia Théobrade era badessa del cenobio, egli l’avrebbe avuta a sua volta dall’imperatrice Irene di Bisanzio nell’anno 800.

 

La celebre erudita medioevale Eloisa, allorché si scoprì il suo matrimonio segreto con Abelardo, venne ricevuta nel 1110 all’abbazia, della quale diverrà badessa, verrà scacciata da Suger, abate di Saint-Denis, allorché nel 1129 ottenne la cessione dei beni alla sua abbazia.

 

Già all’epoca la regione era nota per la qualità dei suoi vini, apprezzati anche alla corte di Francesco I che ne inviava gran copia come omaggio agli altri regnanti, questa produzione sarà all’origine dello sviluppo economico della regione.

 

 

Nota di Massimo Ghirardi

Profilo Araldico
“Di rosso, alla corona dentata d’oro ripiena d’acqua di fonte e ingranante quattro pignoni d’oro posti in capo, in punta e ai fianchi, questi ultimi raggianti ciascuno di quattro lampi d’argento, quello del capo accostato da due semivoli pure d’argento; al capo d’azzurro caricato dalla Santa Tunica d’argento, accostata da due gigli d’oro. Scudo timbrato dalla corona murale di tre torri merlate d’oro, murata e aperta di nero. Sostenuto da due pampini d’oro fruttati ciascuno di tre grappoli di rosso e sui quali pampini sono posati, moventi dalla punta, due mazzi di asparagi d’argento legati d’oro. Croce di Guerra 1939-1945 al naturale appesa alla punta dello scudo e attraversante i pampini incrociati”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori dello scudo: azzurro, rosso
Partizioni: capo
Oggetti dello stemma Sacra Tunica, acqua, giglio, lampo, pignone, ruota dentata, semivolo
Attributi araldici: accostato, al fianco, caricato, in capo, in punta, ingranante, raggiante, ripieno

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su