Altopascio

Home » Comuni » Altopascio

Comune di Altopascio (LU)

Informazioni

  • Codice Catastale: A241
  • Codice Istat:
  • CAP: 55011
  • Numero abitanti: 15047
  • Nome abitanti: altopasciesi
  • Altitudine: 19
  • Superficie: 19
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 13.1
  • Distanza capoluogo: 13.1

Storia dello stemma e del comune

Lo stemma del Comune di Altopascio si blasona: “d’azzurro, alla croce commissa (“Tau”) d’argento sovrastata da un lambello rosso”. Il Comune venne istituito nel 1881 staccando Altopascio, Spianale, Marginine dal Comune di Montecarlo; nel 1925 fu aggiunta anche la frazione di Badia Pozzeveri, già del Comune di Capannori e, contestualmente, adottato lo stemma. Il nome deriverebbe dal personale germanico TEUTPASIO. La cittadina è un antico centro della Valdinievole, sul limite occidentale della Piana di Lucca presso il lago prosciugato di Bientina, che fu sede dal 952 di un celebre “Spedale” per l’assistenza dei pellegrini gestito dai Cavalieri di Sant’Jacopo d’Altopascio. I cavalieri erano detti “del Tau” per via delle cosiddetta “croce di Sant’Antonio Abate” (detta anche croce “a Tau” o “Taumata”) che i frati-cavalieri (un gruppo di laici che conduceva vita comune, in seguito trasformato in ordine militare con regola approvata da Gregorio IX nel 1239) portavano sulle vesti nere (come l’ordine omonimo di Saint-Antoine de Vienne nel Delfinato francese). L’ordine ebbe una certa notorietà per i numerosi ospizi lungo la via per Roma, soprattutto in corrispondenza di guadi e ponti dei quali i cavalieri erano esperti costruttori. Ad Altopascio avevano il compito dell’assistenza e ospitalità verso coloro che si avventuravano nelle paludi tra Lucca e Pisa. Accanto all’Ospedale sorgeva una grande abbazia dal cui altissimo campanile, al crepuscolo e nelle giornate di nebbia, veniva suonata una campana che servisse per l’orientamento dei viandanti (da cui il nome di “Smarrita”) spesso associata a grandi falò accesi sulla sommità turrita. L’ordine fu inglobato dai Medici in quello dei Cavalieri di Santo Stefano nel corso del XVI secolo. Note di Massimo Ghirardi   Bibliografia: AA.VV. DIZIONARIO DI TOPONOMASTICA Storia e significato dei nomi geografici italiani. UTET, Torino 1997 (prima edizione 1990). Pagnini (Gian Piero) a cura di, GLI STEMMI DEI COMUNI TOSCANI AL 1860. Polistampa, Giunta Regionale Toscana, 1991 Il toponimo deriva dal personale germanico “Teupt-“, “Teupo”, “Teutpasio” con agglutinazione della preposizione “al”.
Profilo Araldico
“Scudo azzurro, alla croce commissa (“Tau”) d’argento sovrastata da un lambello rosso” R.D. 26 gennaio 1899
Stemma ridisegnato
Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Colori dello scudo: azzurro
Profilo Araldico
“Drappo di bianco riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dello stemma comunale con l’iscrizione centrata in argento: Comune di Altopascio.” D.P.R. 26 settembre 1973
Gonfalone ridisegnato
Gonfalone Ufficiale
no gonfalone
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su