Comune di Acquaformosa (CS)

Informazioni

  • Codice Catastale: A033
  • Codice Istat:
  • CAP: 87010
  • Numero abitanti: 1184
  • Nome abitanti: acquaformositani
  • Altitudine: 756
  • Superficie: 756
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 68.5
  • Distanza capoluogo: 68.5

Storia dello stemma e del comune

Le origini dell’abitato risalgono alla seconda meta’ del XV secolo, allorquando nuclei familiari di profughi albanesi sfuggiti alla dominazione turca si stabilirono nei dintorni dell’abbazia di Acquaformosa, da cui il borgo prese il nome. Divenuto successivamente casale della Baronia di Altomonte, ne segui’ le vicende storiche rimanendo infeudato ai Sanseverino Principi di Bisignano fino al 1806.

Fra i monumenti piu’ significativi, la chiesa parrocchiale risale al 1505 e della fabbrica originale conserva nella facciata il portale, mentre l’interno e’ in stile barocco e ivi sono custodite tele del XVI e XVIII secolo, oltre ad arredi sacri di notevole pregio.

La chiesetta della Concezione presenta soffitto ligneo del ‘700 e un affresco in stile bizantineggiante. Le principali risorse locali sono rappresentate dall’agricoltura (cereali, legumi, olivo, vite, castagne) e dall’allevamento del bestiame.

Patrono: San Giovanni Battista (ultima domenica di agosto)

Note di Luigi Prato

Acquaformosa ha avuto origine da una colonia di albanesi che si stanziò °²esso l’Abbazia di Acquaformosa nel sec. XV. Il toponimo e’ un nome composto dalla parole latine “aqua” (acqua) e “formosus” (bello).

Profilo Araldico
“D’argento a due fasce ondate d’azzurro, col capo di rosso carico dell’aquila bicipite di nero coronata dell’elmo di Skanderbeg di oro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 19 gennaio 19 gennaio 1960 – Trascritto nel Registro Araldico dell’Archivio Centrale dello Stato il 5 agosto 1960
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori dello scudo: argento, rosso
Partizioni: capo
Profilo Araldico
“Drappo troncato di bianco e di rosso…”
Gonfalone ridisegnato

Disegnato da: Pasquale Fiumanò

Reperito da: Luigi Ferrara

Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori del gonfalone: bianco, rosso
Partizioni del gonfalone: troncato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *